Ultimi Aggiornamenti:

 

2 luglio 2020

inserita la foto di Alberto Zauli nella sezione immagini. Inserita la foto di Daolio Valseno nella sezione caduti seconda guerra mondiale

9 maggio 2020

inserito Manfredini Leonello nella sezione altre guerre

14 aprile 2020

nuova grafica prima pagina

12 aprile 2020

inseriti Aldrovandi Israele e De Carli Bruno nella sezione caduti altre guerra

4 aprile 2020

ricostruita e data notizia alla famiglia, la prigionia di Maioli Mentore, caduto della seconda guerra mondiale

11 marzo 2020

aggiunto un nuovo caduto della seconda guerra mondiale: Benatti Andrea

10 febbraio 2020

aggiornati i caduti della seconda guerra mondiale Anselmi Angelo, Lupi Gino, Panizza Mario, Piccinini Dante, Saccani Casimiro, Soragna Ermes, Tagliavini Gino

8 febbraio 2020

aggiunto Viani Adolfo come caduto della seconda guerra ed aggiornati Binacchi Ugo, Fontanesi Bruno, Mozzi Gino, Rinaldi Angiolino e Satzola Giuseppe

28 gennaio 2020

dopo ricerca a Reggio Emilia, aggiornati Amadei Riziero, Carretta Dante, Fornasari Guglielmo e Nosari Socrate, caduti della prima guerra

30 novembre 2019

in ricerca ad Udine. Consegnata la lapide di Bini Mario, di Viadana (MN) al Tempio Ossario di Udine

14 ottobre 2019

inseriti Fontanesi Roberto, Rovina Aldo e Terzoni Alberto Mario, caduti della prima guerra mondiale. Aggiornato Ferrari Terenzio.

20 settembre 2019

in ricerca all'Archivio di Stato di Modena. Aggiornato Manfredini Mario, caduto della seconda guerra mondiale. Aggiornato Tosi Giuseppe, caduto della prima guerra mondiale.

17 settembre 2019

Ci ripresentiamo con una nuova veste grafica, speriamo che possiate gradire e trovare più semplice la navigazione sul sito.

Dal 5 Settembre 2014

 

dedicato a Pasquale Iscaro

E’ indubbio che il vecchio secolo sia stato caratterizzato da numerosi ed importanti avvenimenti, primi tra tutti, la guerra del ‘14-’18 e quella del ’39-’45. Gli italiani che vissero una, o in alcuni casi anche tutti e due i conflitti che sconvolsero il mondo, avrebbero preferito senz’altro restare nelle loro case ad occuparsi delle faccende giornaliere con le loro famiglie, ma il destino, o per meglio dire, alcune persone, riservarono per loro una vita ben diversa. Morti, feriti, malati, dispersi, reduci. Tra di loro inevitabilmente c’erano anche i Luzzaresi. Dimenticati e non, a loro rendo omaggio con questo sito, sperando di onorarne la memoria., ricordando che non si costruisce un futuro distruggendo il passato.

Esplora »

Galleria Immagini Storiche